Definita a soli quattordici anni da Franco Gulli come una violinista di grande talento, Heloise Geoghegan compie un percorso artistico che la porta al debutto, nel 2010, alla Carnegie Hall  di New York e, poco dopo, al rècital alla Wigmore Hall di Londra, esibizione seguita da un importante articolo sulla rivista Strad Magazine.

Nata a Dublino, inizia lo studio del violino all'età di sei anni mostrando un talento precoce. Inizia presto ad esibirsi in pubblico vincendo numerosi concorsi nazionali ed internazionali.

A l’età di sedici anni incide il Concerto n.3 di Saint-Saëns con la RTE Concert Orchestra d’Irlanda per la trasmissione “Rising Star” della Lyric FM Radio.

Vincitrice di una borsa di studio, per due anni si è perfezionata presso la Scuola di Musica di Fiesole con il Trio di Milano.

Succesivamente consegue, con il  massimo dei voti e la lode, il Diploma accademico di II livello e il Diploma di solista (Konzertexamen) presso la storica Hochschule für Musik und Theater - Felix Mendelssohn-Bartholdy di Lipsia, sotto la guida di Mariana Sirbu.

Contemporaneamente consegue il Master in Classical String Performance presso L’Universita di Limerick in Irlanda, dove viene premiata come Artist in Residence col Trio Bellatrix.

Approfondisce inoltre gli studi con Maestri quali Franco Gulli, Stefan Georghiu, Jean Jacques Kantorow, Emanuel Borok, Bruno Giuranna, Nora Chastain e Menahem Pressler.

Parallelamente agli studi, Heloise Geoghegan collabora suonando con la storica Gewandhausorchester di Lipsia e la Radio Orchester Leipzig - Mittel Deutsche Rundfunk, sotto la direzione di prestigiosi direttori quali Herbert Bloomstedt, sir Roger Norrington,  Daniel Harding, Fabio Luisi, Riccardo Chailly, David Zinman, Russel Davis, Kurt Masur.

Debutta nel 2004 in veste di solista alla National Concert Hall di Dublino con la National Symphony Orchestra, eseguendo il Poème di Chausson.

Collabora inoltre con la Irish Chamber Orchestra e la Camerata Ireland, l’orchestra da camera fondata dal pianista Barry Douglas.

Sempre in qualità di solista suscita interesse l’esecuzione del Concerto in sol min. di Max Bruch presso la National Concert Hall di Dublino con la National Symphony Orchestra che è stata trasmessa dalle radio e dalle televisioni di tutta Europa ed ha ricevuto notevoli recensioni sulle più importanti testate giornalistiche irlandesi, tra cui “The Irish Times”.

L’attività solistica di Heloise Geoghegan comprende anche una serie di concerti in tournée che la vede esibirsi, tra l’altro, nel Concerto in mi minore di Mendelssohn con l’Orchestra dell’Istituto V. Bellini di Catania e la National Symphony Orchestra di Dublino.

Oltre all’attività solistica, Heloise Geoghegan coltiva una grande passione per la musica da camera che la porta a collaborare con artisti di fama internazionale quali Mariana Sirbu, Bruno Giuranna, Phillip Moll, Tatjana Masurenko, Christian Giger e il Kronos Quartett, tenendo rècital presso importanti sale, tra le quali il Theatre des Champs Elysées a Parigi, Casa da Musica di Porto, la Schumann Haus, la Mendelssohn Haus.

Heloise Geoghegan partecipa inoltre a importanti Festival come il West Cork International Chamber Music Festival, Gstaad Festival, Festival de Saint Denis, Festival del Lago di Como, Suolsalmi in Finlandia, Ponte de Lima Festival, Mozart in Ortigia, Toscana Classica e il Festival Pontino di Sermoneta..

Di recente Heloise incide un CD in duo con la pianista tedesca Beatrice Berthold, prodotto da Radio Bremen in Germania.

Heloise Geoghegan vince nel 2012 le audizioni da spalla nelle orchestre GSO di Göteborg in Svezia e il Stuttgarter-kammerorchester di Stoccarda e accetta una cattedra di violino presso il Conservatorio Stanislao Giacomantonio di Cosenza.

Heloise suona un violino Tommaso Carcassi del 1731.

We conduct periodic reviews of our writers to ensure that they keep abreast on developments in aspects such as citation styles that are critical to the writing industry.

LegetøjBabytilbehørLegetøj og Børnetøj